Scovolino interdentale

Per la pulizia e l’igiene degli spazi tra i denti

Lo scovolino interdentale - un formidabile alleato nella lotta contro i batteri della bocca

Denti puliti significano migliore qualità della vita, e aumentano il senso di benessere generale. Per questo motivo devono essere puliti a fondo e con attenzione. Tuttavia la pulizia giornaliera non basta ad eliminare completamente la placca e i residui di cibo. Utilizzando lo spazzolino, elettrico o manuale che sia, viene pulita solo la parte più esterna dei denti. Lo spazio tra di essi, specialmente ai lati della bocca e sul fondo, non viene quasi toccato dalle setole. Di conseguenza i batteri possono svilupparsi e prosperare indisturbati in questi spazi tra i denti.

Per avere denti sani ed evitare l’insorgere di carie o parodontiti, accanto allo spazzolino tradizionale occorre utilizzare regolarmente uno scovolino interdentale. Questo spazzolino maneggevole e dalle dimensioni ridotte riesce a raggiungere anche i punti più difficili e contribuisce in maniera determinante ad una corretta igiene orale. Per molto tempo il metodo preferito per pulire gli spazi tra i denti è stato il filo interdentale, il cui utilizzo non è però così semplice e rappresenta una difficoltà non indifferente per bambini e anziani. Lo scovolino interdentale, al contrario, si tiene comodamente in mano e basta poco per abituarsi ad inserirlo nella routine quotidiana di pulizia dei denti.

Vantaggi e particolarità dello scovolino interdentale

Lo scovolino interdentale è uno spazzolino piccolo e compatto, ideato appositamente per la pulizia degli spazi tra i denti. La testina, che può essere dritta oppure ricurva, ha una lunghezza di pochi millimetri. Le setole sono generalmente in materiale sintetico, ma possono anche essere fatte da sottilissimo filo metallico. Esistono scovolini interdentali di varie forme, dimensioni e gradi di durezza. Accanto ai modelli cilindrici o a forma di pennello se ne possono trovare anche a collo di bottiglia. Il manico ergonomico degli scovolini interdentali ha un rivestimento che garantisce una presa salda in modo da facilitare e rendere comoda la pulizia. Carie e ascessi gengivali sono il risultato dello sviluppo di batteri all’interno della cavità orale, che generalmente si raccolgono negli spazi tra i denti. Per questo motivo una pulizia approfondita è essenziale per una corretta igiene orale. I dentisti consigliano di usare giornalmente lo scovolino interdentale a fianco allo spazzolino tradizionale (elettrico o manuale).

Scovolino interdentale – consigli utili

Lo scovolino interdentale dovrebbe essere usato costantemente dopo essersi lavati i denti. Per scegliere il modello più adatto per pulire al meglio gli spazi tra i vostri denti la cosa migliore è rivolgersi ad un dentista. Se lo scovolino è troppo piccolo il rischio è di non riuscire a raggiungere ogni punto della bocca. Viceversa uno troppo grande potrebbe danneggiare le gengive. Allenatevi ad usare lo scovolino interdentale facendo pratica davanti allo specchio. In questo modo potete controllare la vostra tecnica e farla diventare in breve tempo un’abitudine. Impugnate il manico dello scovolino tra il pollice e l’indice. Passate tra i punti più sensibili delicatamente ma in maniera approfondita. Non esercitate troppa pressione per non danneggiare le parti sensibili dei denti.

Lo scovolino interdentale deve scivolare in maniera fluida negli spazi tra i denti. Se dovete premere molto per usarlo significa che vi serve un modello più sottile. Se ci sono spazi troppo stretti anche per lo scovolino, non forzate l’utilizzo. In questi casi basterà il filo interdentale. Ma vale anche viceversa: in tutti i punti che riuscite a raggiungere con il piccolo spazzolino, non è necessario passare il filo. Lo scovolino interdentale si usa senza dentifricio, basta passarlo tra i denti. Dopo ogni spazio pulito sciacquare lo scovolino sotto l’acqua corrente. Una volta terminata la pulizia dei denti, lasciar asciugare le setole all’aria. Lo scovolino deve essere cambiato ogni 10-14 giorni.

Differenza tra scovolino e filo interdentale

In molti si chiedono se sia meglio introdurre nella pulizia quotidiana dei denti l’uso del filo o piuttosto dello scovolino interdentale. La risposta è: entrambi sono importanti. Il filo interdentale è particolarmente adatto per gli spazi molto sottili e per pulire i bordi delle gengive. Gli scovolini sono molto utili per la manutenzione di apparecchi ortodontici e ponti mobili. Inoltre permettono una pulizia profonda degli spazi più larghi tra i denti. Lo scovolino rimuove facilmente batteri dannosi e residui di placca che si annidano nelle fessure tra i denti. La cosa migliore è usarlo in combinazione con lo spazzolino tradizionale e il filo interdentale.

Scovolino interdentale per la pulizia di otturazioni e apparecchi

Gli scovolini interdentali sono estremamente efficaci per la pulizia di ponti mobili e impianti. Chi porta l’apparecchio dovrebbe farne uso quotidianamente, in modo da rimuovere i resti di cibo e i batteri che tendono a incastrarsi. Le setole dello scovolino rimuovono più placca rispetto al filo interdentale, dal momento che agiscono su una superficie maggiore.

Conclusione: lo scovolino interdentale garantisce una corretta igiene orale

Gli scovolini interdentali contribuiscono in maniera determinante alla salute dei denti e ne facilitano una corretta igiene. Per ottenere un effetto duraturo, lo scovolino va usato quotidianamente dopo lo spazzolino tradizionale. Inoltre possono essere usati anche su apparecchi ortodontici e impianti. Le setole sottili rimuovono placca, residui di cibo e batteri in maniera efficace e senza irritare la gengiva. Gli scovolini hanno un manico ergonomico che garantisce una presa salda. In questo modo il comfort in fase di utilizzo è totale.

L’uso dello scovolino interdentale previene le carie, gli ascessi e l’alito cattivo. La testina flessibile scivola senza problemi negli spazi tra i denti, rimuovendo efficacemente il tartaro. Gli scovolini hanno varie forme e gradi di rigidità. Un dentista o un ortodontista possono aiutarvi a scegliere il modello che fa al caso vostro. Lo scovolino si usa senza dentifricio e per pulirlo basta sciacquarlo sotto l’acqua. Dovrebbe essere sostituito ogni 10-14 giorni.

Top